Francesca TOMEI, La produzione del vino di Rodi ed il suo commercio nell'Italia tirrenica tra III e prima metà  del I sec. A.C.

26 ottobre 2013 La viticoltura a Rodi era ampiamente praticata già da epoca classica, sia sull’isola sia nella Peraia ed i suoi prodotti 1 largamente esportati, in particolare l’uva da tavola, l’uva secca ed ovviamente il vino. I documenti più importanti che ci informano della pratica della coltivazione della vite e della particolare cura che […]

Chiara CECALUPO, Centrale Montemartini: la storia, l'allestimento, l'esposizione.

24 ottobre 2013 L'allestimento di qualsiasi museo risponde ad una visione estremamente soggettiva, derivata da curatori e architetti, e anche la semplice descrizione dei suoi caratteri peculiari può essere un'operazione interpretativa molto personale. Leggi tutto nell'allegato. (Intervento al ciclo di incontri dedicati alle testimonianze archeologiche che giungono dal passato, dal titolo "Seguendo le tratte degli […]

Virginia FILECCIA, Ushabti: un prezioso aiuto per i defunti.

Gli Egizi credevano che l’Aldilà fosse una riproposizione della vita terrena e come tale i defunti erano obbligati sia a svolgere i lavori quotidiani che li avevano accompagnati durante il corso della vita sia a provvedere al proprio sostentamento. Ne derivano delle corvées ritenute noiose, quali l’irrigazione e la lavorazione dei campi che i defunti […]

Annalisa Tasso. Le Porte dell Ade. Diffusione di un tema iconografico da Oriente a Occidente (VII-V secolo a.C.).

L’argomento che si affronterà in questo contributo riguarda la diffusione del tema iconografico delle Porte dell’Ade sia sui vasi greci sia nelle tombe etrusche, con un breve accenno alle stele della Lidia. L'intero studio si trova nell'allegato. Intervento in occasione di "Seguendo le tracce degli antichi …" del 19 Settembre 2013, in Torre. le porte […]

Laura CHINELLATO. L altare di Ratchis. La ricerca e le policromie.

15 novembre 2012 Intervento in occasione di "Seguendo le tracce degli antichi …" del 15 Novembre 2012, in Torre. Molteplici sono state le occasioni, dal 2004 a oggi, per parlare e scrivere dell'altare di Ratchis e di quanto emerso dalla nostra ricerca, maturata in seno all'Università degli Studi di Udine e coordinata dal Prof. Valentino […]

Sara MARMAI, Papiri e mummie: documenti tolemaici dalla collezione dell'Università del Salento.

Intervento in occasione di Seguendo le tracce degli antichi …del 4 ottobre 2012, in Torre, con Valentina Covre, Valy Tavan e Arianna Tomat Tra il 2001 e il 2005 la collezione papirologica dell'Università del Salento, curata e gestita dal Prof. Mario Capasso, si arricchì grazie all'acquisto di un nutrito gruppo di frammenti documentari – per […]

Ilaria ORIENTE, La Via Traiana.

Intervento in occasione di Il punto di partenza di questa ricerca è stato, naturalmente, lo studio degli Itinerari, integrato dove è stato possibile, da quello delle fonti letterarie e monumentali; sulla scorta delle notizie così ricavate, è stata ricostruita la rete stradale, della quale si è cercato conferma attraverso lo studio delle aerofotografie. L'intero studio […]

Valy TAVAN, Apocalittica giudaica: incontro e scontro tra due popoli e due culture.

L’intervento prende spunto dalla tesi di laurea che si proponeva di analizzare il rapporto intercorso tra i testi della prima apocalittica giudaica, composti nel II secolo a.C. come forma di opposizione giudaica al dominatore ellenistico, e la cultura ellenistica stessa. L'intero studio si trova nell'allegato. valy tavan, apocalittica giudaica.pdf

Pablo APARICIO RESCO. La statua di culto di Venus Genetrix nel Forum Iulium di Roma.

Studio presentato in Torre, il 27 settembre 2012, nell'ambito di Seguendo le tracce degli antichi I Il Forum Iulium o Foro di Giulio Cesare è stato il primo dei Fori Imperiali fatti a Roma. Dal secolo scorso si è tentato di salvarlo dall’oblio e dalla rovina in cui era caduto, ma ancora ci sono molti […]

Carla SQUITIERI, Centocamere, il quartiere abitativo artigianale di Locri Epizefiri: un esempio di edilizia privata in Magna Grecia.

Intervento a Seguendo le tracce degli antichi del 11 ottobre 2012, in Torre. Secondo quanto ci racconta Strabone , sappiamo che alla fine dell’VIII sec. a.C. un gruppo di Locresi, proveniente dalla Grecia centrale, approdò sulla costa Ionica dell’Italia, presso Capo Zefirio (odierno Capo Bruzzano) e qui restò per tre o quattro anni, accampandosi nelle […]