VERZEGNIS (Ud): Campagna scavi. I risultati dei lavori estivi svolti con gli studenti del Solari.

Messaggero Veneto, 11/01/2006

Sarà presentata al pubblico venerdì, alle 20,30, nella sala consigliare del municipio di Verzegnis l’ottava campagna di scavi nell’insediamento fortificato del sito archeologico di Colle Mazéit. A presentarla la direttrice degli scavi Gloria Vannacci Lunazzi.


La campagna, condotta nel 2005 dalla sezione carnica della Società Friulana di Archeologia e alla quale hanno preso parte anche gli studenti dell’Istituto Solari di Tolmezzo, voleva ricercare le tracce dell’antico abitato fortificato che si è sviluppato nella parte sud, accanto a due Torri localizzate nel punto più elevato del colle.


I lavori degli scavi hanno interessato l’interno della Torre, la zona di origine romana e l’edificio a cavallo del muro di cinta. Gli scavi hanno potuto far datare la Torre attorno al VI sec. d.C. grazie a frammenti vitrei ritrovati nel sito. Bicchieri Nuppenglaeser prodotti inizialmente a Colonia, Germania, sin dal III sec. d.C. La lettura stratigrafica della parete di un vecchio buco clandestino verso il limite meridionale della Torre, ha permesso di verificare l’esistenza di un deposito preesistente dove sono state ritrovate delle ceramiche protostoriche.


Oltre a diverse monete preromane, di età celtica, rinvenute lungo la rampa che porta alla sommità del colle, fra i reperti più interessanti ritrovati durante questa campagna, alla quale hanno preso parte anche Luca Villa e numerosi studenti e laureati di diverse università italiane ed europee, Spagna in particolare, spicca la punta di una lancia lunga cm. 19,20, con lama foliata a nervatura centrale e cannone porta asta con due fori per il fissaggio. (g.g.)