“ARCHEOINSIEME-FVG 2.0”

“ARCHEOINSIEME-FVG 2.0”

Il progetto “ARCHEOINSIEME-FVG 2.0” è finanziato dalla Regione Friuli Venezia Giulia con risorse statali del Ministero del lavoro e delle politiche sociali ai sensi dell’art. 72 del D.Lgs. 117/2017 – Codice del Terzo Settore.

Obiettivi: – promuovere la salute ed il benessere per tutte le età;
– promuovere un’educazione di qualità, equa ed inclusiva, e opportunità di apprendimento.

Aree prioritarie di intervento: – sviluppo e rafforzamento della cittadinanza attiva, in particolare attraverso la tutela e la valorizzazione dei beni culturali regionali,
– interventi di tutela e valorizzazione del patrimonio culturale e del paesaggio,
– organizzazione e gestione di attività culturali, artistiche o ricreative di interesse sociale, incluse attività, anche editoriali, di promozione e diffusione della cultura e della pratica del volontariato e delle attività di interesse generale.

Progetto in partenariato con: – ASSOCIAZIONE CULTURALE LA BASSA, Latisana (Ud)
– UNIVERSITA’ DELLA TERZA ETA’ DELLA VARNIA, Tolmezzo (Ud)
– UNIVERSITA’ DELLA TERZA ETA’ “P.NALIATO”, Udine
– ASSOCIAZIONE ARCHEOLOGICA IKARUS, Azzano Decimo (Pn)
– GRUPPO ARCHEOLOGICO ARCHEO 2000, Lestans di Sequals (Pn)
– ASS. CULTURALE GIORISTI-FVG CENTRUM ACADEMIA FLORUM ARTIS, San Canzian d’Isonzo (Go)
– GRUPPO ARCHEOLOGICO CELLINA MEDUNA “CONTE GIUSEPPE DI RAGOGNA”, vIVARO (pN)
– CENTRO CULTURALE PASIANESE “SPAZIO APERTO”, Pasian di Prato (Ud)
– ASSOCIAZIONE DI VOLONTARIATO “5 AGOSTO” S.OSVALDO, Udine

Operatività effettiva: con questo progetto la SFA intende:
– proporre una collaborazione fattiva tra alcune associazioni che operano nell’ambito specifico del volontariato su beni archeologici e museali in realtà diverse delle province di Udine, Pordenone e Gorizia (organizzazione progettuale, incontri con referenti scolastici, incontri con enti preposti alla salvaguardia del bene culturale e al territorio, promozione del progetto);
– sviluppare e consolidare competenze nei volontari riguardo la conoscenza, la manutenzione e la fruizione di alcuni siti archeologici (conoscenza del territorio, incontri frontali con gli studenti);
– favorire buone pratiche riguardanti la conoscenza dei siti oggetto delle attività progettuali in collaborazione anche con i soci dei partners (azioni di cittadinanza attiva: Fondo Pasqualis in Aquileia, siti di Col di Zucca/Invillino/Villa Santina, San Martino di Ovaro, necropoli di Lauco, CastelRaimondo/Forgaria, ecc.);
– favorire una migliore fruizione dei siti oggetto delle attività mediante le opere di pulizia e manutenzione realizzate dai volontari e dai gruppi studenteschi che si affiancheranno;
– coinvolgere gruppi di giovani studenti di istituti superiori di secondo grado nelle attività pratiche e per far conoscere realtà culturali minori;
– favorire l’avvicinamento di nuove forze per il volontariato culturale e stimolare un movimento permanente di cittadinanza attiva anche tra i giovani.
Il progetto è avviato con l’organizzazione progettuale, cui farà seguito la conoscenza teorica presso gli Istituti Scolastici (gennaio-febbraio 2019) per concretizzarsi sul territorio (marzo-giugno 2019) con azioni di cittadinanza attiva e formazione.

* Lunedì 4 marzo 2019, alle ore 18,00, presso il Comune di Forgaria nel Friuli, verrà presentato pubblicamente il progetto, come da invito allegato: Invito 4 marzo Forgaria  

*Martedì 5 marzo 2019, alle ore 17,00, presso Aula Magna dell’UTE “Paolo Naliato” di Udine (viale Ungheria, 18 – Ud), verrà presentato il progetto, come da invito allegato: Invito UTE Udine pdf