SAN CANZIAN D’ISONZO (Go). 819 – 2019 in vico SANCTORUM CANTIANORUM

SAN CANZIAN D’ISONZO (Go). 819 – 2019 in vico SANCTORUM CANTIANORUM

Ricordare i 1200 anni del nome di San Canzian.
Il 17 febbraio 819 San Canzian figura per la prima volta come località in un documento storico: si tratta di un atto di donazione con il quale l’imperatore carolingio Ludovico il Pio concede al Monastero di Santa Maria i beni che si trovavano nel vicus dei Santi Canziani.
Nell’altomedioevo (IX sec.) l’abitato gravitava attorno al monastero benedettino, poi distrutto probabilmente durante le terribili invasioni degli Ungari, e manteneva vivo il culto dei tre fratelli Canziani, nobili romani uccisi su ordine di Diocleziano il 31 maggio 303.
Il luogo era inserito in un crocevia internazionale che attirava pellegrini da tutta Europa.
Dopo la sconfitta dei Longobardi, le dinastie carolingia e ottoniana fecero rinascere il nostro territorio all’insegna di un nuovo fermento religioso, artistico e culturale.

Organizzazione: Comune di San Canzian d’Isonzo, Parrocchia Ss Martiri, Società Friulana di Archeologia – Sezione Isontina

Partecipazione della SFA – Sezione Isontina:
* Giovedì 16 maggio 2019, ore 20,30, sala maggiore dell’oratorio San Canzian d’Isonzo, conferenza storica di Renato Duca, Renato Cosma e Alfredo Altobelli, su “I deboli miei pareri sui Ss. Cancio fratelli…” L’intuizione dell’abate Leonardo Brumati sul luogo del loro martirio, alla scoperta dell’abate Brumati (1775-1855) di Ronchi dei Legionari (botanico, storico, archeologo, scienziato, poeta), che per primo riconobbe la corrispondenza tra Aquas Gradatas e San Canzian d’Isonzo.

* Giovedì 30 maggio 2019, Ore 15.00 – Partenza da San Canzian d’Isonzo in piazza, Ss Martiri con pullman per Aquilea,
– Ore 15.30 – Sulla via dei Martiri. A piedi da Aquileia a San Canzian d’Isonzo lungo l’antica via Gemina. Inizio percorso a piedi con partenza da piazza Capitolo attraverso Monastero, Strazonara, San Lorenzo, Fiumicello, San Canzian via Macorina.
Arrivo alla Parrocchiale di San Canzian d’Isonzo verso le ore 19.00. Lungo il cammino ci saranno soste con riflessioni, illustrazioni storiche e archeologiche.                         Prenotazioni a cura della Pro Loco – 328 410 53 58
– Ore 19.30 – Ristoro presso l’oratorio
– Ore 20.30 – Concerto spirituale e lettura della Passio medievale con il Coro Angelo Capello diretto dal m.o Lorenzo Mazzarella.

* Venerdì 31 maggio 2019, ore 10.00 – le piccole guide.
I bambini della classe quinta della scuola primaria “G.Pascoli” di San Canzian d’Isonzo saranno protagonisti della giornata dedicata alla conoscenza dei siti storici con visite alla Parrocchiale, che conserva le reliquie dei Martiri Canziani, al Battistero medioevale di Santo Spirito e alla Chiesa di San Proto.
Al termine consegna del diploma di “Piccola Guida” e buffet per tutti nel cortile dell’oratorio offerto dalla Ostaria da Bepi Meo.
Ospiti i bambini del Comune gemellato di Divača (SLO)
– Ore 17.30 – Chiesa Santi Martiri: Esposizione delle reliquie dei Ss Martiri Canziani
Esibizione del Gruppo Scampanotadors della Arcidiocesi di Gorizia
– Ore 18.15 – Il vicus dei Santi Canziani. Intervento della dott.ssa Desirée Dreos
– Ore 19.00 Santa Messa solenne e Processione ad Aquas Gradatas, luogo del martirio dei Ss Canziani.

* Venerdì 7 giugno 2019, Ore 20.00 – Scuola Fioristi Isola Morosini: La cultura dei fiori nel medioevo, con dimostrazioni pratiche di addobbo #oreale a cura di Rossella Biasiol.

* Sabato 5 ottobre 2019, dalle 9.30 alle 13 – Sala maggiore dell’oratorio: Giornata di studi, a cura dalla Sezione Isontina della Società Friulana di Archeologia e del CERM – Centro Europeo Ricerche Medievali.

Info: www.comune.sancanziandisonzo.go.it

In allegato il programma completo: in vico Sanctorum Cantianorum